P.P.I. - PSM BROKER

La Previdenza Complementare

La Previdenza Complementare
Il sistema previdenziale italiano, in seguito alle molteplici riforme succedutesi nel corso degli anni, si fonda ad oggi su tre fondamentali pilastri: previdenza pubblica, previdenza complementare collettiva e previdenza complementare individuale.

Vediamo nello specifico i tre pilastri:
  • Il primo pilastro è costituito dalla previdenza pubblica obbligatoria, finanziata dai lavoratori e dai datori di lavoro durante tutto il corso della vita lavorativa. Occorre immediatamente sottolineare il fatto che, con il passaggio dalle pensioni calcolate con il metodo retributivo a quelle calcolate con il metodo contributivo, la previdenza di primo pilastro non sarà più sufficiente per garantire il mantenimento del tenore di vita
  • Il secondo pilastro si realizza attraverso i fondi pensione di categoria ai quali i lavoratori aderiscono in forma collettiva destinando il proprio T.F.R. (Trattamento di Fine Rapporto). I fondi pensione sono gestiti secondo il sistema della capitalizzazione (i contributi raccolti sono investiti al fine di generare un montante da convertire in rendita al momento del pensionamento, attraverso una gestione che non passa più attraverso lo Stato ma tramite gestori appositamente selezionati dai fondi). 
  • Il terzo pilastro è rappresentato dalla previdenza integrativa individuale, che ciascuno può realizzare, discrezionalmente, mediante forme di risparmio individuali, con la finalità di integrare sia la previdenza pubblica sia quella realizzata in forma collettiva, per mantenere così invariato il proprio tenore di vita una volta cessata l'attività lavorativa.

Le forme pensionistiche individuali si attuano mediante:
  • l’adesione a fondi aperti;
  • l’adesione a P.I.P. o F.I.P (Piani Pensionistici Individuali oppure Fondi Pensionistici Individuali), vale a dire piani individuali di previdenza costituiti mediante polizza e contratti di assicurazione sulla vita.

Maggiori dettagli sui P.P.I.

Maggiori dettagli sui P.P.I.
Essendosi indebolito il primo pilastro (gap previdenziale) è urgente integrarlo attraverso il secondo e il terzo, ecco che la PSM BROKER viene incontro ai suoi Partner e Clienti mettendo loro a disposizione un prodotto solido ed innovativo, gestito da una primaria e storica Compagnia italiana.

I P.I.P. sono uno strumento utile a tutti coloro che desiderano accumulare un capitale, al fine di beneficiare di una rendita vitalizia, che vada ad integrare la propria pensione da lavoro; il diritto alla prestazione pensionistica viene acquisito nel momento in cui si accede alla pensione pubblica.

Di seguito sono riportate le caratteristiche principali del prodotto:
  • possibilità di dedurre il contributo versato per intero fino a 5164,57 €;
  • la prestazione previdenziale, al momento del pensionamento, potrà essere erogata in forma di rendita oppure di capitale, nei limiti del 50% del montante finale;
  • tassazione agevolata alla scadenza;
  • la prestazione è richiedibile con un minimo di cinque anni di partecipazione;
  • possibilità di cambiare profilo d’investimento, versare tramite RID, trasferire la posizione ad altra forma di previdenza complementare trascori due anni dall’adesione;
  • decidere quando e quanto versare;
  • possibilità di liquidazione anticipata, da subito, per spese mediche, inoccupazione superiore a 48 mesi, perdita dei requisiti per invalidità, trascorsi 8 anni anche per qualsiasi esigenza (fino al 30%) ed acquisto o restauro della prima casa;
  • agevolazioni per chi aderisce alla forma previdenziale con meno di 40 anni.
 
Per le informazioni dettagliate sul prodotto e per qualsiasi altra informazione, come sempre rimaniamo a disposizione all’indirizzo: sviluppo@psmbroker.it

Professionalità - Esperienza - Solidità, che si evolvono da oltre 130 anni.